Vetture di seconda mano date in affitto per anni, anche ai privati senza partita IVA.

Vuoi un’auto usata ma senza comprarla? Diverse aziende stanno lanciando il noleggio a lungo termine delle vetture di seconda mano: fra queste, Leasys e, ora, ALD Automotive. Che lancia “Second life”, la seconda vita dell’usato. Come una qualsiasi formula di auto in affitto, il cliente non ha nessuna incombenza: non compra la macchina, non paga il passaggio di proprietà né il bollo. Zero pensieri anche in termini di assicurazione, consegna del veicolo, manutenzione ordinaria e straordinaria, soccorso stradale 24 ore su 24.

In più, c’è un Servizio Clienti dedicato e una piattaforma web per la gestione del proprio contratto e di tutti i servizi.

Dove si trovano

Per farsi un’idea delle proposte delle auto usate a noleggio a lungo termine ALD Automotive, il cliente può visionare tutte le offerte sul sito di Hurry!, primo portale e-commerce specializzato nella mobilità. Vetture di seconda mano che possono essere prese in affitto anche dai privati senza partita IVA.

L’obiettivo è ormai quello di “ampliare il parco clienti e rispondere alle diverse esigenze di mobilità di un pubblico sempre più ampio e informato, in particolare quello dei privati che ormai rappresenta il 40% dei contratti sottoscritti”. In Italia, con le sue sedi di Roma e Milano, uno staff di oltre 550 risorse, piattaforme digitali dedicate ai propri servizi e una rete assistenza di oltre 12.000 centri convenzionati, ALD gestisce e sviluppa oggi la mobilità di circa 41.000 clienti.

Qualche cautela

Al di là dei vantaggi, si rammenti comunque che c’è un contratto di noleggio a lungo termine da rispettare: al termine dell’affitto, che dura un certo numero di anni, l’auto va restituita nelle condizioni indicate nelle varie clausole. In particolare, va posta attenzione al numero di km che si possono percorrere durante quell’arco temporale: chi sfora il chilometraggio paga una penalità in base al numero di km extra. Analogamente, vanno lette con calma e pazienza tutte le clausole su limitazioni, scoperti, franchigie che possono scattare in caso di eventi sfortunati: in particolare, incidenti con colpa che danneggiano il veicolo, uscite di strada con danni.

Perché la vettura non è un bene di proprietà del cliente, ma della società.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × 5 =

*