Motor Show 2017, il 2 dicembre ritorna la fiera dei motori a Bologna.

Più motorsport, più autoshow, più competizioni, più acrobazie: punta su questi ingredienti l’edizione 2017 del Motor Show di Bologna, in scena a Bologna Fiere dal 2 al 10 dicembre.

Un appuntamento per gli appassionati che, dopo un lungo periodo grigio, sta cercando di tornare ai vecchi fasti: nel 2016 erano 200 i brand presenti tra case automobilistiche, componentisti, sistemisti e rappresentanti a vario titolo del business auto; quest’anno i brand esposti saranno ben 370. 

Fra i marchi automobilistici presenti alla quarantesima edizione della rassegna bolognese ci saranno Fiat, Lancia, Alfa Romeo, Jeep, Abarth ; Peugeot, Citroen, Ds; Hyundai, Kia, Volvo, Honda, Tesla, Suzuki; i brand di lusso Ferrari, Lamborghini, Bentley, McLaren, Maserati; per gli appassionati di americane ci sono anche Militem, Cadillac , Corvette e Chevrolet; SsangYong, Toyota e Mitsubishi saranno presenti nell’area test drive 4×4; Ford sarà presente con i raduni di Mustang e Focus RS. Tanti i rappresentanti del mondo delle due ruote: Harley Davidson, Suzuki, Honda, Quadro, Red Moto. Esporranno pure Bosch e il marchio di accessori FCA, Mopar.

Spazio anche a The World of Motorsport”, un concept realizzato per la prima volta in Italia: si tratta di un’area completamente dedicata alle vetture racing tra le più rappresentative di ogni categoria del Motorsport attuale. Ci saranno tra gli altri Scuderia Toro Rosso e Red Bull che esporranno le F1, ma anche la Ducati MotoGp di Dovizioso e la Suzuki di Iannone.

ACI Sport ha organizzato, nell’Area48-Motul Arena, gare di velocità, esibizioni, rally, stuntman, drifting, motocross, quad e test drive. Il gran finale sarà la trentesima edizione del Memorial Bettega, col pubblico che avrà l’opportunità di assistere a una piccola gara di rally.

Mentre a chi ama le auto d’epoca il Motor Show offrirà “Passione Classica Racing”, un percorso espositivo realizzato in collaborazione con i più importanti musei e collezioni. Parteciperanno a questo progetto: Musei Ferrari, il museo Nazionale dell’Automobile di Torino, ACI Storico e ASI.

Esposte presso lo stand della rivista “Auto”, del Padiglione 25 le sette finaliste del Car of the Year, assieme alla “reginetta” della scorsa edizione: la Peugeot 3008.

Open Innovation Hub, un’area dedicata a università e start-up coinvolte in “diverse attività pensate per promuovere la cultura dell’automobile ed incentivare le aziende a creare nuove sinergie”, come riporta un comunicato ufficiale. PoliHub, l’acceleratore di start-up del Politecnico di Milano gestito dalla Fondazione Politecnico, realizzerà un Hackathon con il coinvolgimento e il sostegno di aziende leader nella filiera come Continental, Magneti Marelli e Texa.